Self-publishing Ambassador

Alberto Caravelli ed il suo romanzo d’esordio!

Ogni volta che vedo il mio romanzo d’esordio pubblicato sul sito di Youcanprint non solo mi riempio di soddisfazione, ma dico sempre: Grazie Glenn Cooper!
È proprio questo scrittore ad avermi ispirato la tipologia dei miei romanzi: romanzi che partono da una base storica con personaggi realmente esistiti e con storie non del tutto risolte o misteriose. Proprio grazie alla lettura del romanzo di Cooper “La biblioteca dei morti” mi è venuta l’idea per il mio romanzo.

L’idea per il romanzo è nata, quando ho letto, quasi un anno fa, la storia della misteriosa morte di Pipino il Gobbo, figlio illegittimo di re Carlo Magno. Mi sono interessato molto a quest’argomento, tant’è che poi ne è uscito un romanzo.

A volte, mi rendo conto che i personaggi da me creati sono molto più simili e quasi reali rispetto alla realtà che ci circonda: non sappiamo se coloro che sono di fronte a noi stiano dicendo il vero, se si stiano comportando come è nel loro carattere. La realtà attuale è così difficile da decifrare, che, sebbene anche i miei stessi personaggi abbiano dei difetti o dei vizi (molto evidenti, a volte), mi accorgo che questi personaggi sono più autentici e “veri” di tutte quelle persone che conosciamo e con cui interagiamo ogni giorno.

Lo scrittore deve farsi guidare solo da se stesso, non deve essere una marionetta come i potenti di turno, ed è in questo che è visto il suo carattere rivoluzionario.

Infatti, scrivere significa esprimere qualcosa che non si potrebbe dire, una liberazione dalle costrizioni che la società ci impone. Scrivere significa libertà. Ed è per questo motivo che ho deciso di affidare la pubblicazione del mio romanzo al Self-Publishing e a Youcanprint.

Che dire, grazie Youcanprint!

You may also like
L’autore Steed Gamero vince il Premio Letterario Camaiore
Francesco Pastore e la sua esperienza nel mondo del self-publishing

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage